fbpx

Dopo aver descritto la specie nel precedente articolo, in questo πŸ‘Β° 𝐞𝐩𝐒𝐬𝐨𝐝𝐒𝐨 di approfondimento sui Fenicotteri rosa parleremo di un argomento particolarmente ostico a molti: π₯𝐚 𝐝𝐒𝐞𝐭𝐚!Β 
Il fenicottero si ciba principalmente di molluschi, anellidi, larve di insetti acquatici, semi di piante acquatiche e persino di batteri!
Uno dei componenti fondamentali per la sua dieta Γ¨ sicuramente l’π€π«π­πžπ¦π’πš π’πšπ₯𝐒𝐧𝐚, un minuscolo crostaceo ricco di carotenoidi che conferiscono al fenicottero unΒ piumaggio ancora piΓΉ colorato.

 

Tutto interessante, ma la domanda Γ¨: come si nutrono i fenicotteri?

I fenicotteri sono dei 𝐟𝐒π₯𝐭𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐒, ovvero, per nutrirsi immergono la testa nell’acqua e, con l’aiuto del loro becco ricurvo, filtrano l’acqua trattenendo i minuscoli organismi animali e vegetali che si trovano nel fondo sabbioso.

Per rimuovere il cibo dal fondo e poterlo assumere, il fenicottero mobilita il limo del fondo con i piedi, rovistando poi il fondale con il becco, attraverso movimenti particolari, creando delle particolari formazioni circolari visibili sul fondo quando le vasche si prosciugano.

Scriveteci nei commenti se avete curiositΓ  o se vorreste approfondire qualche aspetto!

 

πŸ“ΈΒ Andrea Cogoni

i fenicotteri di molentargius
i fenicotteri di molentargius